• “Tutto nella vita è altrove…e ci si arriva in auto”
    (Elwyn Brooks White, 1942)

  • 17.2.15
    Presentata al Salone di Detroit la nuova belva Mercedes, diretta concorrente della Bmw X6 

    Mercedes non ha saputo resistere alla tentazione di realizzare un grande Suv dai tratti sportivi. Fino ad oggi solo Bmw si era cimentata in questa categoria, tanto che dopo il successo avuto con la grande “X6” lo scorso anno ha presentato anche una versione più piccola ed economicamente accessibile, denominata “X4”. Passati dunque un po’ di anni, dove Bmw ha dominato incontrastata il mercato, ecco arrivare puntuale l’offensiva Mercedes rappresentata da un grande suv che si potrebbe quasi definire un coupé rialzato. Oltre che nelle linee della carrozzeria, la Casa tedesca ha voluto portare una ventata di rinnovamento anche nei nomi.

    Sparisce infatti il classico riferimento “Classe M” a favore di un inedito “GLE”. L’immagine sportiva e il tetto spiovente che scende verso la coda, caratterizzano esteticamente la nuova “creatura” della Mercedes. Oltre alle dimensioni imponenti che la mettono (non a caso) proprio in diretta concorrenza con la Bmw X6. Forse anche troppo, potrebbe dire qualche maligno, perché in effetti la vista laterale ricorda sin troppo l’antagonista di Monaco. Tanto che si rischia persino di confonderle a prima vista. Basta però girare lo sguardo verso il frontale per avere subito certezza della sua chiara origine Mercedes: enorme presa d’aria a nido d’ape con al centro in bella vista la classica stella a tre punte, simbolo inequivocabile della Casa.

    Nell’abitacolo risultano ancora più marcate le sue origini, dove la nuova GLE sembra aver preso tutto il meglio dell’attuale produzione Mercedes. Plancia caratterizzata da materiali di altissima qualità (pelle e radica abbondano), design imponente ma anche molto elegante, il tutto rifinito con la consueta cura che caratterizza i modelli di Stoccarda. Presente ovviamente anche un grande display al centro del cruscotto, tanto grande da sembrare un vero tablet, qui denominato Comand Controller. Per il resto, cinque comodi posti per i passeggeri e ampio spazio per i relativi pregiati bagagli (1.650 litri la capienza totale a sedili posteriori abbattuti). Fantastica la versione con tetto panoramico in vetro che accresce ancor più il senso di opulenza della vettura.

    Notevole, manco a dirlo, l’offerta motoristica. La versione di accesso alla gamma è la GLE 350 d 4MATIC Coupé che monta il 3.0 V6 turbodiesel da 258 CV. Omologata Euro 6 come tutte le altre motorizzazioni, è al momento l'unica versione a gasolio della gamma GLE e probabilmente sarà anche la più richiesta sul nostro mercato. Salendo troviamo la GLE 400 4MATIC Coupé, dotata del 3.0 V6 biturbo benzina da 333 CV, mentre un po’ più in alto si posiziona la 450 AMG 4MATIC Coupé con un 3.0 V6 biturbo benzina da 367 CV e 520 Nm di coppia. Ma il top è rappresentato dalla AMG GLE 63 Coupé: motore V8 da 557 CV o, nella versione S, in quella più potente da 585 CV, con coppia massima di ben 760 Nm. Pazzesche le prestazioni coadiuvate da un assetto da vera supercar: da 0 a 100 km/h in appena 4,2 sec.

    Adeguate al prestigio della vettura anche le dotazioni disponibili: sospensioni pneumatiche AIRMATIC ADS Plus, luci LED per tutti i gruppi ottici, controllo dinamico dell'assetto DYNAMIC SELECT, portellone ad apertura elettrica, Crosswind Assist, COLLISION PREVENTION ASSIST PLUS, solo per citare i più rilevanti. In particolare, il DYNAMIC SELECT permette al guidatore di scegliere la modalità di guida fra i settaggi INDIVIDUAL, COMFORT, SLIPPERY, SPORT e SPORT+. La nuova GLE coupé è stata appena presentata al recente Salone di Detroit, quindi è ancora presto per parlare di prezzi. Di sicuro saranno all’altezza delle notevoli qualità della vettura, nonché allineati a quelli della sua rivale Bmw. Quindi elevati.


    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa