• “Tutto nella vita è altrove…e ci si arriva in auto”
    (Elwyn Brooks White, 1942)

  • 28.5.14
    La nuovissima Sportsvan spazza via in un lampo una Golf Plus tutt’altro che compianta 

    E’ in arrivo in casa Volkswagen una Golf tutta nuova. Lunghezza e larghezza variano pochissimo ma la vera differenza la fanno i 12,7 cm in più in altezza. Quei pochi centimetri cambiano completamente il carattere della berlina più amata di tutti i tempi trasformandola in una vera e propria monovolume. La Sportsvan sostituisce la Golf Plus, vettura che ha riscosso uno scarso successo sul nostro mercato. Entra in diretta concorrenza con Ford C-Max, Citroen C4 Picasso, Toyota Verso, ma anche con vetture più prestigiose quali Mercedes Classe B e la rivoluzionaria BMW Serie 2 Active Tourer.

    L’aspetto esterno sembra un mix perfetto tra la Golf 7 e la Touran, la “vera” monovolume della Casa dalle dimensioni però leggermente superiori e con sette posti. All’interno nessuna sorpresa apparente: le tipiche finiture della Golf berlina si ritrovano intatte anche qui con in più quella piacevole sensazione di spazio e ariosità tipica delle monovolume. Il divano posteriore scorrevole in senso longitudinale, però, accresce notevolmente la praticità delle vettura, consentendo di aumentare lo spazio per i bagagli o per le gambe dei passeggeri a seconda delle necessità.

    La posizione di guida leggermente rialzata risulta molto utile in città e nei parcheggi, caratteristica tanto apprezzata (non a caso) anche sulle Suv/Crossover da noi molto in voga. A detta dei tecnici della Casa tedesca, nonostante la maggiore altezza da terra, la Sportsvan mantiene quasi intatte le caratteristiche di guida delle Golf normali. Magari mancherà un po’ di quella sportività tipica del mito di Wolfsburg ma tenuta di strada e sicurezza sono garantite al 100%. Come sempre.

    Anche la Sportsvan è costruita sul pianale modulare MQB, la nuova piattaforma dove stanno nascendo tutti i modelli più importanti del gruppo tedesco. La moderna scocca consente un peso ridotto di oltre 100 kg rispetto alla precedente Golf Plus, a tutto vantaggio di prestazioni e consumi. Questo ha consentito anche di trapiantare sulla nuova Sportsvan gli stessi motori della Golf più piccola. In ossequio alle odierne leggi non scritte del downsizing ecco quindi i piccoli 1.2 Tsi turbobenzina da 85cv e 110cv e i 1.6 Tdi da 90 e 110cv. Più in alto si posizionano il 1.4 Tsi da 125 e 150cv e il classico 2.0 Tdi da 150 cv. Tutti i motori, ad eccezione del 1.2 TSI da 85 cv, sono disponibili a richiesta con l’ottimo cambio automatico a doppia frizione DSG.

    Tra le tante dotazioni della vettura da segnalare in particolare il sensore “Blind Spot”. Durante la marcia il sistema avverte il guidatore della presenza di veicoli che seguono e che si trovano nell’angolo cieco. Inoltre, uscendo da un parcheggio in retromarcia, il sistema rileva la presenza di vetture in avvicinamento, avvisando con un segnale acustico il conducente. Un'altra perla della Casa tedesca per mantenere la famiglia Golf sempre al top della sicurezza. Prezzi: dai 19.200 euro della 1.2 Tsi 85cv Trendline ai 28.900 euro della 2.0 Tdi in allestimento Highline. La 1.6 Tdi da 110cv Comfortline, la versione più appetibile per il nostro mercato, è offerta a 25.350 euro.

    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa