• “Tutto nella vita è altrove…e ci si arriva in auto”
    (Elwyn Brooks White, 1942)

  • 8.3.13
    Il Salone internazionale dell’automobile regala tante novità. In barba alla crisi. 

    Ginevra apre finalmente le porte del suo attesissimo Salone. Le principali Case automobilistiche provenienti da tutto il mondo non disertano mai questo importante appuntamento e ogni anno sfoderano ricchissime novità. Anche per questa 83ª edizione sarà così, nonostante una crisi fortissima che ha colpito l’intero settore. Un successo a dir poco singolare, visto che la Svizzera è un paese piccolo e storicamente poco legato al mondo dell’automobilismo, tanto che non ha mai avuto una propria Casa costruttrice. Probabilmente è per la favorevole posizione geografica (vicina ai principali paesi europei) o forse per il periodo in cui si svolge (ci si avvia verso la primavera che è “la” stagione delle auto), tant’è che Ginevra e il suo Salone sono diventati negli anni un vero e proprio trampolino di lancio per quasi tutti i nuovi modelli in commercio.

    I numeri dell’edizione 2013 rendono bene l’idea del potenziale comunicativo di questo Salone: previsti 700mila visitatori, di cui il 40% provenienti dall’estero, e 10mila rappresentanti del mondo della stampa. 900 le vetture esposte, 130 le anteprime mondiali ed europee che saranno presentate dai 260 espositori sparsi su una superficie di 110mila mq. Numeri imponenti che annoverano il Salone di Ginevra nella “Top five” dei saloni internazionali.

    Tra le novità più attese sicuramente la nuova Ferrari F150, l’Alfa Romeo 4C e la McLaren P1. Ma oltre a queste sportivissime, destinate solo a pochi eletti, il grande pubblico è già in fila per vedere tutte quelle auto che saranno in vendita da qui a pochi giorni. Dalle Suv-crossover Peugeot 2008, Renault Capture e Suzuki S-cross alle piccole Mitsubishi Space Star e VW cross up! Presente anche la versione station wagon della Toyota Auris, la nuova generazione della teutonica Skoda Octavia, ma anche la nuovissima Opel Cascada, elegante cabriolet della Casa tedesca con capote in tela ripiegabile.

    Farà sicuramente parlare di sé anche la Qoros 3, primo modello della Qoros auto, Casa cinese dalle grandi ambizioni. Il nuovo modello, in versione berlina 3 volumi, è stato infatti concepito per gli elevati standard europei: linea moderna, motori all’avanguardia, sicurezza elevata e materiali di qualità garantiranno, secondo la Casa, un successo di vendite anche nel vecchio Continente. Vedremo. Di sicuro la Qoros crede molto in questo progetto, come dimostrano le previsioni di vendita: la fabbrica di Changshu ha una capacità di 150mila veicoli l’anno, incrementabili fino a 450mila unità. Attese anche le versioni a 5 porte e station wagon.

    Bmw porta al debutto la Serie 3 GT, variante con portellone e linea vagamente coupè della classica berlina bavarese, mentre Mercedes-Benz risponde con la Classe CLA. La concept Technospace anticipa le linee della prossima Citroen C4 Picasso, una delle monovolume più apprezzate della categoria. Il Gruppo Fiat si presenta a Ginevra con la 500L Trekking, versione off-road della monovolume italiana per gli amanti del tempo libero, mentre Lancia espone due versioni sportive di Ypsilon e Delta. La Ford, oltre a mostrare l’intera gamma al completo, presenta in anteprima la EcoSport, piccola Suv dalle grandi ambizioni. E poi tantissime altre novità: Honda Civic SW, Nissan Note, VW Golf 4 motion e GTD, nonché l’intera gamma Volvo completamente ristilizzata.

    Impossibile citarle tutte. Chi vuole, potrà vedere (e toccare con mano) i 900 modelli esposti tutti i giorni, dalle 10 alle 20 (sabato e domenica dalle 9 alle 19), presso il Palaexpo svizzero fino al 17 marzo. Prezzo del biglietto: 16 franchi svizzeri (circa 13 euro). Prevista anche una riduzione del 50% per chi entra dopo le ore 16.

    Vedi: Panoramica 1 - Panoramica 2 - Panoramica 3


    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa